Giselle al san Carlo con Roberto Bolle

… mercoledì scorso, mia figlia mi ha portato a Napoli, al teatro san Carlo, per assistere ad una struggente “Giselle” con Roberto Bolle: nella contemporanea rilettura coreografica di Mats Ek, il classicissimo balletto smette di essere il conosciutissimo assieme di passi e movimenti virtuosistici dedicati ai due protagonisti (Giselle ed Albrecht) per sublimarsi nello splendore dei movimenti coreutici collettivi che … Continua a leggere

… un libro

… interrompendo, per un attimo (poco più di un’ora), la lettura del bellissimo ma enorme e complessissimo “Vita e Destino“, ho letteralmente divorato “Tre cavalli” di Erri De Luca: librettino (racconto lungo o romanzo breve ?) molto affascinante, ammaliante, affabulatorio; come gran parte dei libri di De Luca (non è il primo che leggo: vedi post dell’anno scorso –> 14 aprile, 6 aprile, 3 … Continua a leggere

… un libro

… letto “L’ estro quotidiano” di Raffaele La Capria è sempre un piacere perdersi dietro alla prosa, leggera, ariosa, agile, del grande la Capria: questo “diario” (come lui stesso lo ha definito) è, naturalmente, una piccola cosa ma, pur tuttavia, una “cosa” piacevolissima: La Capria riesce a mettere dentro poche pagine ed, ogni volta, in poche ma bellissime righe, l’attualità, la … Continua a leggere

Raffaele La Capria si racconta a Radio3

… da ieri, nel corso del programma “Le musiche della vita” di Radio3 (in onda ogni domenica dalle 15 alle 16), Raffaele La Capria ha iniziato a raccontarsi … e andrà avanti per alcune domeniche nella puntata di ieri, il grande scrittore napoletano è stato, molto cortesemente, al gioco della conduttrice Lisa Ginzburg ed ha risposto alle (tante) domande sulla sua infanzia nel mitico palazzo Donn’Anna (per riascoltare … Continua a leggere

sul filmato del Rione Sanità la lucida (e rassegnata) riflessione di Raffaele La Capria

… lo scrittore Raffaele La Capria (http://it.wikipedia.org/wiki/Raffaele_La_Capria) interviene con un suo lucidissimo e rassegnato commento sul filmato dell’omicidio al Rione Sanità –> http://archiviostorico.corriere.it/2009/novembre/01/vero_hanno_paura_che_strano_co_8_091101014.shtml PS per un’analisi dell’opera di La Capria vi rimando al post del 14 gennaio …

un libro …

… ho appena finito di leggere “Porno ogni giorno. Viaggio nei corpi di Napoli” di Massimiliano Virgilio: no, stavolta Virgilio, non si è ripetuto, non è assolutamente lo scrittore del bellissimo “Più male che mai” (leggi post del 10 agosto) ho trovato il libro, noioso, ripetitivo, inutile: un facile scrivere (un saggetto giornalistico ?) per raccontare una città irraccontabile utilizzando nuovi (ed … Continua a leggere

un film …

… visto “Certi bambini“, il film tratto dal (bellissimo) libro omonimo di Diego De Silva (leggi post del 14 agosto) … pur ispirandosi al libro, il film vive di una sua (splendida) vita autonoma grazie ad una forte sceneggiatura, un montaggio eccezionale, una fotografia che getta una luce algida (mai vista) su Napoli, una scenografia molto particolare e ricercata (costruita cercando ed … Continua a leggere

un libro …

…  terminato di leggere  “Intervista sulla storia di Napoli” a Giuseppe Galasso a cura di Percy Allum: libro interessantissimo !, un rapido (si fa per dire: quasi trecento pagine !) ripasso molto utile sulla storia di Napoli … gli ultimi due capitoli risultano molto datati (il libro, introvabile e acquistato su e-bay, è del 1978 !) ma in tutto il resto dell’intervista predomina la visione … Continua a leggere

un libro …

… letto “Storie e leggende napoletane” di Benedetto Croce: non di facilissima lettura (la scrittura crociana è complessa e piena zeppa di rimandi bibliografici e di parallelismi, critiche, agganci ad altri testi) ma l’enorme erudizione di Benedetto Croce affascina ad ogni pagina ed aiuta a penetrare nell’atmosfera della Napoli dei secoli passati … molto bella anche la parte dedicata alle … Continua a leggere

… tre libri (da leggere !!!)

… letto “Tre Terzi” di De Silva, Parrella, Pascale: molto bello, si legge in un’ora, sono tre atti unici (portati in scena, lo scorso anno, da Marina Confalone) veramente molto, molto ben scritti ed, ognuno, con un’idea di fondo geniale … da leggere, assolutamente ! … letto “Certi bambini” di Diego De Silva: bellissimo, durissimo, una capacità narrativa veramente molto … Continua a leggere